Il giurista Maglietta: «Che confusione tra affetti e diritti»

Da “Avvenire” del 27 febbraio 2016


Congelata la stepchild, lasciato intatto il “similmatrimonio”, la nuova stesura del ddl Cirinnà ha poi di fatto ignorato le incongruenze della seconda parte dell’articolato, che nella prima versione era definita ‘delle convivenze di fatto’. Eppure quegli svarioni non appaiono meno degni di attenzione, come fa notare Marino Maglietta, docente di diritto della famiglia, ‘padre’ dell’affido condiviso.

Quali ritiene possano essere le principali criticità?
Già lascia perplessi l’idea di disciplinare ciò che segue alla rottura di un legame che, per definizione, dovrebbe essere ‘stabile’. Si poteva ancorare la definizione di stabilità a qualcosa di oggettivo, come una durata minima e/o la presenza di figli. Non solo: per ‘l’accertamento della stabile convivenza’, necessariamente connotata da un legame affettivo, fa testo la residenza anagrafica. Ovvero, anche se nel tempo il legame affettivo si è trasformato in altro – due studenti che si limitavano a dividere l’appartamento, poi si sono messi insieme e quindi separati, prima in casa e poi del tutto – dal dato amministrativo scaturirà automaticamente un impegno personale dei due. Continua a leggere

Annunci

Da una goccia a un fiume in piena, questo è il blog de La Nostra Campagna

Eccoci, siamo tornati. Abbiamo subìto una battuta di arresto, a causa di uno che ci aveva scambiato per schiavi, al servizio della sua attività economica in itinere.

Questo è il nostro blog, è ancora in fase di crescita, dobbiamo inserire ancora documenti e testi. Il blog della Nostra Campagna è a base scientifica, e non si identifica con nessuna forza politica o simile.

Noi combattiamo per i diritti dei bambini, ragazzi e famiglie, e lo facciamo dal punto di vista scientifico. La Nostra Campagna, nata a fine giugno scorso, e mai defunta, contrariamente a quanto affermato dalla persona che ha lasciato il gruppo, intende difendere e promuovere i diritti dell’Infanzia e della Famiglia. Abbiamo alle spalle oltre venti anni di conoscenza, di come si muove la politica in tema di infanzia e famiglia, e per questo, abbiamo deciso di prendere una posizione nostra, di società civile. Perché dentro il Palazzo, poco o niente si è fatto per i bambini e ragazzi o famiglie negli ultimi venti anni, e ogni volta è stata battaglia cruenta per ottenere una cosa da niente, una goccia nell’oceano. Per questo è nata La Nostra Campagna ed è aperta a tutti.

La Nostra Campagna intende promuovere informazione e conoscenza attraverso questo blog, convegni, la rete e azioni mirate come interrogazioni parlamentari e tutto ciò di più opportuno e legale.

 

Noi pensiamo che i bambini abbiano una loro dignità di esistere, e che la famiglia vada difesa dai poderosi attacchi che subisce ultimamente. La famiglia nel mirino dell’ideologia. Ecco, noi invece crediamo, che la famiglia sia necessaria alla sviluppo armonico dei bambini e che sia la base di tutto. Senza famiglia l’intero pianeta va in tilt, basta fermarsi un momento a pensarci. Perciò difendere la famiglia significa difendere tutto.