Manuale di Psicologia Investigativa

Manuale di Psicologia InvestigativaL. Fargnoli Amato (curatore)

Lo scopo principale di questo contributo è riflettere sull’ipotesi che le persone non possono essere identificate totalmente con il loro eventuale reato, anche se quest’ultimo assume un carattere pervasivo sul piano autobiografico di chi lo ha commesso. Negli ultimi trent’anni la psicologia ha dimostrato che non ci sono elementi esplicativi o previsionali che possano permettere inferenze dalla personalità di un individuo al suo comportamento: la correlazione tra i due costrutti è, infatti, solo di probabilità.1 In breve, si può affermare che non esiste un rapporto speculare tra tipologia di reato e personalità. Questa riflessione ha origine dalla convinzione che, in ambito psicologico, non è possibile accettare una prassi senza la consapevolezza che se ne accettano, con essa, anche i suoi fondamenti teorici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...